Tutte le Iniziative del Festival Il Pianeta Maldicenza

maldicenza

Si ripropone a L’Aquila l’antica tradizione della Maldicenza, legata alla Festa di Sant’Agnese che tocca il suo apice il 21 gennaio. Così viene introdotta la festività in una nota di Goffredo Palmerini: “Questa strana forma di virtù civica del dire il male non ha nulla a che fare con la giovane vergine martirizzata a Roma nell’anno 250 d.C., se non per il fatto che in un monastero dedicato alla santa, sito nei pressi di Porta Branconia, venivano ospitate le malmaritate, donne da redimere che di giorno prestavano servizio in umili faccende domestiche nelle dimore dei signori e potenti della città, mentre a sera rientravano in monastero dove avevano ospizio. Ma il 21 gennaio, giorno della festività religiosa e canonica di Sant’Agnese, era proibito lavorare. Le malmaritate si ritrovavano nelle bettole e nei fondaci della città, insieme al popolo minuto, per dire il male fatto dai potenti presso i quali erano in servizio, mentre critiche verso il potere civile costituito non erano consentite, pena l’esilio perpetuo e il taglio della lingua, in osservanza all’editto vescovile del 1430”.

Arriviamo così ai giorni nostri e al Festival Il Pianeta Maldicenza, che per la 13esima edizione, in programma dal 6 al 21 gennaio, presenta diverse novità. Organizzata da varie congreghe agnesine dell’Aquila con il coordinamento della Confraternita dei Devoti di Sant’Agnese, la manifestazione prevede lo Zibaldone Aquilano il 6 gennaio all’Auditorium del Parco per omaggiare il suo autore Mario Lolli a 100 anni dalla nascita. Altra novità è la tre giorni su La Maldicenza e il cinema, rassegna curata da Gabriele Lucci (ore 17) all’Auditorium dell’Ance che prevede per mercoledì 10 gennaio l’incontro Io & L’Altro/L’Aaltra” – L’immagine riflessa: l’altro/l’altra come proiezione di sé con l’esperta letteraria Liliana Biondi (a seguire proiezione del film Quelle due di William Wyler), per giovedì 11 gennaio l’incontro Quelle Declinazioni Pericolose del Sentimento – Dall’invidia alla gelosia, alla frustrazione con gli psichiatri Massimo Casacchia e Valter Marola (a seguire proiezione del film The social network di David Fincher), per venerdì 12 gennaio L’Ombra del Dubbio – Tra dubbi e certezze con lo storico prof. Umberto Dante (a seguire proiezione del film Il sospetto di Thomas Vinterberg).

Altre iniziative in programma sono Massera è ‘na notte ‘ncantata” – Canti aquilani, omaggio a Ludovico Nardecchia (scomparso un anno fa) nel centenario della nascita di Mario Lolli in programma domenica 21 gennaio (ore 17) nel Ridotto del Teatro comunale, Il dialetto come presidio dell’identità civica previsto per venerdì 19 gennaio nella Scuola Secondaria di Primo grado Giulio Verne di Palombaia di Tornimparte e lo spettacolo della Compagnia teatrale La Bottega dei Guitti in programma sempre venerdì 19 gennaio al Ridotto (ore 21), dal titolo Ji sogni non s’addormono mai (commedia in due atti di Maria Di Nella con musiche Valerio Di Tommaso e regia Marisa Mastracci). Si chiude con la premiazione del concorso d’arte critica L’Agnesino 2018, previsto per sabato 20 gennaio all’Auditorium del Parco (ore 16) con evento spettacolo della Compagnia teatrale Il Gruppo dell’Aquila fondata da Franco Villani. Alle ore 18, fuori l’Auditorium, ci sarà quindi la consegna del Palio di Sant’Agnese alla Confraternita vincitrice con premiazione del vincitore dell’Agnesino 2018 intitolato a Ludovico Nardecchia.

Auditorium del parco
viale delle Medaglie d'Oro
L'Aquila

Dal 06/01/2018 fino al 21/01/2018

Sto caricando la mappa ....

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.